La Salernitana batte il Melfi e si avvicina alla promozione in prima divisione

SALERNITANA – MELFI: 2 – 1

SALERNITANA (4-3-1-2): Dazzi; Luciani, Molinari, Tuia, Piva; Montervino, Perpetuini, Mancini; Mounard; Guazzo, Ginestra. A disp: Garino, Giubilato, Chirieletti, Capua, Zampa, Adeleke, Gustavo. All. Perrone.

MELFI (5-3-2): Scuffia; Benci, Porcaro, Dermaku, Gennari, Spirito; Muratore, Gatto, Suarino; Improta, Croce.  A disp.: Volturo, D’Angelo, Sgambato, Orlando, Cuomo, Conte, Locci  All. Bitetto.

ARBITRO: Paolini di Ascoli Piceno (Ernetti/Garito)

La Salernitana torna alla vittoria dopo oltre un mese e mezzo e si avvicina alla vittoria del campionato. I granata hanno ora 5 punti dalla seconda, il Pontedera e sempre 11 dalle terze. Manca poco per l’aritmetica promozione dei granata in prima divisione. A decidere il match la doppietta di Mounard che ribalta il gol subito al 30esimo da Croce che aveva portato in vantaggio il Melfi.

Inizio di ripresa con la Salernitana che passa in vantaggio grazie a Mounard al 4′ minuto con un tiro da 30 metri con la complicità del portiere Scuffia che perde la sfera che finisce in porta. Era stato proprio il francese, nel primo tempo a pareggiare al 41esimo con un preciso colpo di testa il gol di Croce al 30esimo che aveva illuso il Melfi. Finisce 2 a 1 ed ora per l’aritmetica promozione bisognerà aspettare il match di Fondi ma anche il risultato delle altre.

PRIMO TEMPO. Gara molto equilibrata nel primo tempo. Salernitana e Melfi danno vita ad un match teso e vibrante con tanto di animi accesi. Il Melfi pressa a tutto campo. La Salernitana soffre in fase di impostazione. Perrone chiede di alzare il ritmo e l’intensità.

Al 15esimo la prima conclusione nello specchio della porta è di Improta che calcia tra due avversari trovando Dazzi attento.

In avanti il Melfi si affida al solo Improta che tiene sulla corda i difensori della Salernitana. Al 18esimo primi cartellini gialli uno per Montervino e l’altro per Croce. Eccesso di nervosismo tra i 22 in campo con l’arbitro non sempre all’altezza della situazione. Il Melfi arriva sempre primo sul pallone, la Salernitana non trova sbocchi.

Al 24′ palla in profondità per Guazzo che prova la conclusione di prima intenzione sfera a lato. L’ imbeccata era stata di Mounard bravo a pescare l’ex attaccante del Taranto in area.

Al 30esimo da un calcio d’angolo per la Salernitana sbagliato nasce il gol del Melfi siglato da Antonio Croce. Il giocatore del Melfi fa 50 metri di campo, supera Perpetuini e Molinari e dal limite dell’area beffa Dazzi portando in vantaggio i lucani.

La risposta della Salernitana al 37esimo: Mounard pesca Guazzo che indirizza la sfera sul primo palo, quasi a botta sicura ma il portiere Scuffia vola e devia in angolo. Al 41esimo di testa incrocia bene Mounard che regala il pareggio alla Salernitana. Al 44esimo la Salernitana sfiora il vantaggio con un pallone dalla bandierina che balla quasi sulla linea ma nessuno riesce a ribadire in rete la sfera.

SECONDO TEMPO. Inizio ripresa con uno striscione in Curva Sud: “I bambini hanno diritto ad essere curati con le staminali”. Perrone fa riscaldare Chirieletti e Capua.

Al 3′ minuto spettacolare rovesciata di Ginestra su lancio di Perpetuini. Palla di poco a lato. Un minuto dopo Salernitana in vantaggio con David Mounard che dai 25 metri trova impreparato Scuffia che non controlla la conclusione del francese che sigla la sua prima doppietta.

Al 12esimo bella azione della Salernitana con Ginestra che mette in movimento Guazzo che da buona posizione spara alto. Poi Perrone toglie dalla mischia Montervino e manda in campo Capua. Al 13esimo Luciani svirgola il rinvio e rischia l’autorete. Dalla bandierina un pò di difficoltà della Salernitana nello spazzare.

Si rianima il Melfi. La Salernitana soffre in difesa dove non mancano le incertezze. Lì dietro si salva il solo Molinari bravo a tenere testa a Suarino ed Improta. Al 38esimo colpo di testa di Croce che ruba il tempo a Tuia su assist di D’Angelo, palla fuori di poco. Al 41esimo tiro di Ginestra a giro che termina fuori di pochissimo.

Dopo cinque minuti di recupero non accade più nulla. La Salernitana torna al successo ed i calciatori fanno festa sotto la Curva con i tifosi.

www.salernonotizie.it